Ferragosto mood

imageFerragosto di un’estate strana. Ho addosso ancora il sapore dei ricci pescati in barca a vela, dei tramonti, dell’orizzonte senza fine quando attracco a Cagliari, causa malessere del quasi inossidabile USB che viene prontamente ricoverato per infezione al Brotzu. E allora il Ferragosto me lo passo da sola, con Betty lievemente nervosa e nostalgica. Le ho spalmato un poco di crema sulla schiena e l’ho spedita alla spiaggia di Poetto, dov’è entrambe, in mood anni ottanta, ci siamo sorprese a ricordare altri Ferragosto. Continua a leggere

Annunci

Come curare l’insonnia

Lo ammetto. Come 12 milioni di italiani soffro di insonnia: il numero, secondo il Signor Google, è variabile, ma comunque mi fa sentire meno sola. Ho provato di tutto: dal tavor, che crea una dipendenza nella dipendenza (dal non sonno),  allo zolpiden (che mi fa dormire, ma solo per 3-4 ore a notte), all’agopuntura che influisce  su tutto il mio organismo TRANNE che sul sonno. “Ci vuole tempo”, mi disse la mia dottoressa al nostro primo incontro: da allora sono passati 2 anni e un centinaio di sedute circa. L’insonnia, però, è rimasta. Continua a leggere

Le partite della mia vita

image.jpegNon sono mai stata una tifosa di calcio, il che, a mio parere, mi rende quasi normale. Anzi, trovo questo sport abbastanza soporifero, apoteosi di 22 uomini che rincorrono una palla, con tatuaggi e pettinature improbabili annesse. Oggi però, complice la partita  di stasera Italia-Germania che vedrò a spizzichi e bocconi (grazie all’assenza di USB), ripenso alle partite della mia vita Continua a leggere